Perché le ragazze dell’est desiderano un uomo Italiano

Cosa ne pensano le ragazze dell'est sugli uomo italiani? Perché sempre più spesso desiderano un uomo italiano? Ecco alcune testimonianze
Perché le ragazze dell'est desiderano un uomo Italiano
Cosa troverai nell'articolo

Cosa pensano le ragazze dell’Est dell’uomo italiano?

Le ragazze dell’Est desiderano un uomo italiano solo per vivere agiatamente ed accasarsi? Questa domanda, divenuta ormai retorica per alcuni irritanti contestatori, rispecchia lo stereotipo (errato ed offensivo) secondo cui la donna sovietica sia per forza fredda, calcolatrice ed opportunista. Ma è veramente così?

Pochi giorni fa, abbiamo intervistato quattro ragazze, giovani e bellissime, provenienti da altrettanti stati dell’ex URSS, proprio a casa di una di loro. Le abbiamo contattate e, sin dai primi momenti del confronto, erano entusiaste di renderci partecipi della loro opinione in merito, in quanto stanche ed amareggiate di sentirsi apostrofate come ruba-mariti ed arriviste.

Davanti ad una tazza di the, due torte e dei fragranti biscotti fatti in casa, avvolti e coccolati da un’ospitalità ormai inusuale, Alina, Natalya, Olga e Yaroslava, originarie rispettivamente della Moldavia, dell’Ucraina, della Lettonia e della Lituania, ci hanno spiegato come stanno veramente le cose.

Le ragazze dell’Est desiderano un uomo italiano: perché?

Olga ragazza moldava sposata da 6 anni

Olga ragazza moldava

Arrivati a casa di Olga, sposata con un italiano da sei anni, siamo stati accolti anche dai suoi bambini, due splendidi gemelli dai capelli biondi. “I colori sono i miei, ma i tratti sono quelli di Gabriele!” Mentre dice questa frase, sorride: dal suo viso traspare quanto si senta fortunata.

La padrona di casa appende i cappotti e ci fa accomodare nel salone: le ragazze sono già arrivate ed hanno proprio l’aria di chi non vede l’ora di comunicarci qualcosa di molto importante. In un’atmosfera quasi senza tempo, cominciamo a dialogare… e, così, rivolgiamo la prima domanda: “Ragazze, perché avete scelto un uomo italiano? E quali sono i motivi che dovrebbero portare le vostre connazionali a preferirli?”

Yaroslava donna lituana fidanzata da 3 anni

Yaroslava donna lituana fidanzata da 3 anni

Inaugura l’intervista Yaroslava, fidanzata con Giacomo da tre anni e prossima alle nozze: “Sono nata a Kaunas e non è raro trovare degli italiani nella nostra nazione: quasi tutti sono sposati con donne lituane.”

Le facciamo notare che, forse, è il fatto di provenire da due paesi a maggioranza cattolica a facilitare le cose, ma la ragazza risponde perentoria: “Questo è un vantaggio, ma non è un motivo valido. Sin dalla mia infanzia ho maturato anche io il desiderio di stare per sempre con un uomo dolce, affettuoso e che ami i bambini.” Yaroslava, quindi, dimostra di tenere molto alla famiglia e vede nel suo partner italiano il coronamento di questo sogno.

Inoltre ama la pizza, il vino e la cucina italiana e il suo uomo lo sa bene: ogni settimana organizza qualche escursione eno-gastronomica in località esclusive. “Giacomo si ricorda sempre di quello che mi piace… gli uomini italiani sono adorabili anche per questo!”

Natalya donna ucraina 27 anni

Natalya donna ucraina 32 anni separata

Anche Natalya concorda sulle qualità dei nostri connazionali. É una ragazza ucraina con una triste storia coniugale alle spalle, a cui ha posto fine dopo essere finita in ospedale a causa dei maltrattamenti del primo marito (ucraino come lei), dice: “Quando sono arrivata qui, volevo dimenticare il passato, aprire un’attività e andarmene una volta ottenuti dei guadagni dignitosi.”

Nel momento in cui ha incontrato Moreno è cambiato tutto. “Ricordo che, all’inizio, non riuscivo nemmeno a farmi accarezzare, ma lui ha avuto pazienza e adesso siamo sposati. Trovo che gli uomini italiani siano pazienti, dei mariti affettuosi, dei padri tenerissimi e dei cuochi perfetti: quando arrivo tardi mi fa trovare la cena pronta.”

Alina giovane ragazza lettone di 24 anni

Alina giovane ragazza lettone di 24 anni

Ma c’è chi, come Alina, credeva di trovare solo ragazzi di carnagione, occhi e capelli scuri, tipicamente mediterranei, alti e muscolosi. Invece si è ricreduta fin da subito: “Con mia grande sorpresa ho visto che qui ci sono diversi uomini dai tratti più nordici.”

Comunque conferma quanto già sapeva sugli italiani:”Hanno buon gusto nel vestire, prestano particolare attenzione alla scelta delle camicie e non escono mai senza aver fatto la doccia e spruzzarsi il profumo. Queste, insieme al fatto che sono gentili, generosi e protettivi, sono delle ottime ragioni per sceglierli come compagni di vita. Anche Andrea è così.”

Olga donna moldava: 30 anni

Olga donna moldava 30 anni

La parola passa, adesso, a Olga, la padrona di casa: “Quello che le mie amiche hanno detto è giusto e lo confermo. Ma sono rimasta colpita da una cosa, in particolare: il rispetto che hanno verso le donne e, in particolare, riguardo la propria mamma, quasi da venerare.”

Allora le chiediamo se non sia gelosa delle attenzioni riservate alla suocera. Lei ride e risponde: “Il fatto che mio marito possa trasmettere, con il buon esempio, il rispetto verso di me ai nostri figli va al di là di tutto.”

Uomini italiani: le stranezze viste dalle donne dell’Est

Come confermano all’unanimità le ragazze, in ogni relazione non sempre tutto fila liscio: i problemi sono sempre dietro l’angolo, ma si possono affrontare e risolvere con buon senso e determinazione, qualità che donne dell’Est e uomini italiani hanno decisamente da vendere.

L’importante è considerarsi prima di tutto persone e non di questa o di quella nazionalità, altrimenti i rapporti di coppia non hanno alcun senso. Per fare ciò, bisogna avere una mentalità aperta e non farsi frenare dalle differenze culturali. A questo punto chiediamo se gli italiani non abbiano qualche pecca… oppure manifestino qualche stranezza, alcune volte.

Stavolta è Alina a rispondere per prima e fa riferimento ad episodi passati nei quali Andrea si è lasciato prendere dalla gelosia: “Ho smesso di conversare con i suoi amici in sua assenza per non creare tensioni quando rientriamo a casa. Se stiamo a cena fuori con altre persone, sto accanto a lui e non mi lascio andare in lunghe chiacchiere.”

Lui, però, non ci rinuncia. Ha l’abitudine di gesticolare e perfino di alzare un po’ la voce mentre parla: “Quando vedevo tutte queste mani in movimento mi spaventavo, poi ho imparato che è un’usanza locale. Fa parte del loro temperamento solare.”

Natalya, invece, pone l’attenzione sul tenere chiuse le serrande al calar del sole: “Per fortuna ho imparato presto, anche perché mio marito non riesce a dormire, se c’è un po’ di luce.” Inoltre, all’inizio era meravigliata dell’attaccamento alle abitudini quotidiane, specialmente quelle relative ai pasti: “Qui si pranza e si cena ad orari fissi, mentre io ero abituata a una gestione più flessibile. Da noi ognuno mangia quando preferisce.”

Senza contare che Moreno va alla ricerca di ristoranti italiani perfino durante i viaggi all’estero: “Quando siamo andati in Turchia mi ha fatta impazzire: abbiamo rischiato di rimanere digiuni per un giorno intero.” Fortunatamente, hanno trovato un locale ad Istanbul, ma solo dopo aver fatto molti chilometri in auto.

Quanto ad Olga, è stupita dalla diversità tra le culture nelle varie regioni. Tale varietà, a dire il vero, ha sorpreso tutte le ragazze. Fin qui niente di strano, se non si degenerasse nel campanilismo: “Questo vizio ce l’ha anche mio marito, pur essendo migliorato negli anni, sotto questo aspetto.”

A volte, con il suo gruppo di amici, tendeva a criticare perfino le altre nazioni e la loro politica, arrivando a discussioni accese quando qualcuno non era d’accordo con lui. Continua: “Sono discorsi che predispongono all’ira, in alcune situazioni. Per fortuna so farmi da parte… anche se mio marito non è mai stato aggressivo, né con me né con i nostri figli.”

Yaroslava, infine, non riusciva a spiegarsi perché ricevesse dei consigli per essere indirizzata verso un negozio o un professionista. “Mi è bastato dire che stavo andando da un dentista per sentire i nomi di alcuni specialisti dai quali andare. Per fortuna che c’era anche quello scelto da me, altrimenti Giacomo si sarebbe arrabbiato…”

Ma, in fondo, lei come ognuna delle ragazze, non cambierebbe mai il proprio partner, anche se ha dei difetti o manifesta delle stranezze: “Ogni paese ha le sue usanze e le persone si accettano come sono. Sicuramente anche lui sopporterà qualcosa di me, senza rinfacciarmelo.” Un’affermazione veramente saggia.

Vuoi incontrare una ragazza dell’est?

Se anche tu voi cambiare la tua vita ed incontrare una splendida ragazza dell’est puoi decidere di iscriverti gratuitamente al nostro sito e iniziare subito a trovare la tua anima gemella oppure decidere di organizzare un costoso viaggio e partire all’arrembaggio.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest